venerdì 12 marzo 2010

Zuccotto "Arianna"


Questo dolce l'ho preparato per la serata messicana in compagnia delle mie colleghe. Non sapevo che nome dargli, così l'ho chiamato "Arianna", un nome che per tutte noi ha un gran significato!
L'ispirazione per lo zuccotto mi è venuta guardando quelli preparati da Patrizia nel suo blog, "Dolcemente...gustoso".



INGREDIENTI :

per il pandispagna:
300 gr di farina
250 gr di zucchero
6 uova
1 fialetta di aroma all'arancia
una bustina di lievito
6 cucchiai di acqua calda

Per bagnare il pandispagna:
1 bicchiere e mezzo d'acqua
il succo di un'arancia
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di brandy

600 ml di panna ( se non zuccherata aggiungere 2 cucchiai di zucchero a velo )
200 gr di nutella
600 gr di fragole
1 cucchiaio di cherry

Preparare il pandispagna. sbattere i tuorli con lo zucchero, a parte montare gli albumi con un pizzico di sale. Unire la farina ai tuorli e lo zucchero, poi i cucchiai d'acqua, il lievito e l'aroma, in ultimo gli albumi montati a neve. Infornare a 180° per circa 20 minuti, in forno ventilato precedentemente riscaldato.


Tagliare il pandispagna a fette. Rivestire prima con la pellicola e poi con il pandispagna una ciotola. In un pentolino scaldare l'acqua, il succo d'arancia, lo zucchero e il brandy, quindi  bagnare il pandispagna.
Montare la panna, se non è zuccherata quasi alla fine aggiungere 2 cucchiai di zucchero a velo.


In un'altra ciotola unire la nutella e 4 cucchiai di panna. Amalgamare bene.


Versare la crema di nutella dentro lo zuccotto.


Mettere uno strato di pandispagna e bagnarlo. Togliere un pò di panna per la copertura finale, circa 5 o 6 cucchiai.


In una ciotola tagliare metà delle fragole a pezzettini, unire la panna rimasta e un cucchiaio di cherry, mescolare il tutto e mettere dentro lo zuccotto.


Chiudere lo zuccotto con il pandispagna, bagnarlo sempre. Mettere in frigo per 2 ore.


Capovolgere lo zuccotto


Ricoprire con la panna.Decorare con le fragole e con granella di pistacchi, ed ecco pronto!

                         

4 commenti:

  1. sono curiosa di sapere il significato del nome...in quanto allo zuccotto decisamente sublime!!!brava e baci

    RispondiElimina
  2. Bello fuori e super goloso dentro, è uno zuccotto fantastico! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  3. Antonella che buono il tuo zuccotto, sembra molto molto goloso... Carino poi dare ad una ricetta un nome che abbia un significato per chi lo prepara o lo mangerà, è una delicatezza in più! Un abbraccio. Deborah

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutte! devo sire che lo zuccotto era veramente buono.Golosissimo! Sono contenta che l'idea di dargli un nome significativo vi sia piaciuta
    Grazie ancora e ciao ciao

    RispondiElimina